Motocicliste
 
Login | Registrati |condividi su  

home page

EVENTI

CORSI DI GUIDA a VALLELUNGA
8 marzo 2007

In occasione dell’evento “GUIDA SICURA IN ROSA”
il Centro di Guida Sicura ACI-SARA ha proposto l’8 marzo scorso
una giornata dedicata esclusivamente alle donne:
80 partecipanti hanno potuto così scoprire trucchi e segreti
della guida sicura, sia in auto sia in moto.
Per Motocicliste.net il racconto di Eliana Pezzilli
che ha provato per noi il corso di guida auto.

Corsi di Guida Sicura ACI-SARAStrizzo gli occhi per non farmi accecare dalle luci abbaglianti nella notte mentre tornando a casa guido la mia Y10. Dopo quello che ho provato oggi non riesco a superare i 60 all’ora neanche su una strada a doppia corsia dove il limite è di 80 km/h: la mia auto mi sembra la cosa meno sicura se associata alla velocità, ma poverina, non è neanche colpa sua! Quando è stata concepita negli anni '80, tutti i sistemi di sicurezza di cui le auto di nuova generazione sono dotate erano progetti avveniristici!
Mi ritornano addosso le sensazioni della perdita di aderenza e controllo provate al Centro Aci-Sara di Vallelunga dov'ero poco fa insieme ad altre donne per seguire un Corso di Guida Sicura, che ho accettato di seguire subito per una serie di motivi non proprio legati all’importanza della sicurezza su strada: in primis una curiosità impertinente.
Solo ora mi rendo conto: decine di morti in incidenti stradali ogni settimana! Un numero impressionante o niente di più che una statistica di rito del post week end?
Un corso della durata di un giorno, un po' di teoria e tantissima pratica con le auto del Centro in un iter incessante di prove sulle cinque aree del circuito, durante le quali con la mia compagna di auto Antonella abbiamo provato l’ebbrezza degli effetti del sottosterzo e del sovrasterzo.
Corsi di Guida Sicura ACI-SARAParadossalmente, rispetto ai lucidi pensieri di ora, non ho smesso di ridere un attimo! Vuoi per la compagnia e l’istruttore esilarante, vuoi perché “sgommate” e “testacoda” hanno fatto da porta verso il mio essere bimba capace di divertirmi senza compromessi!
Vuoi perché l’esperienza è unica e illuminante oltre che divertentissima: con perfetto equilibrio tra il gioco e il senso di responsabilità mi ha resa consapevole dei rischi che corre chiunque guidi un mezzo di trasporto, spesso ignorandoli: conoscere e capire può fare la differenza, soprattutto nel comportamento che si sceglie di tenere quando si guida.
Riposo gli occhi sul tachimetro: sono scesa ai 50 km/h.
Mi sento più “ricca”, forte e sicura dopo oggi, e mi piace quel gusto di soddisfazione che si assapora nelle giornate che hanno un senso.
Arrivo a casa e penso anche che questo corso è il regalo perfetto per le persone che amo.

Non ho mai preso parte ad un corso di guida quindi non riuscivo ad immaginare come avrebbe potuto articolarsi e questo rendeva il tutto molto più succoso.
Normale però che il tutto prendesse inizio con una parte teorica in aula, tenuta dal direttore tecnico del Centro, Lorenzo Marini che, con fare incisivo e cabarettistico insieme, in poco più di un’ora, è riuscito ad attirare l’attenzione di una platea femminile variegata quanto distratta, presentarci i nostri istruttori, demolire anni di vecchi insegnamenti di guida e instillare una cospicua quantità di dubbi che hanno animato le menti di perplessità.
Corsi di Guida Sicura ACI-SARACosa ci hanno sempre insegnato? Le mani sul volante alle 10,10? La sterzata si effettua SENZA incrociare le braccia? Si tiene un filo di gas costante nelle curve per avere maggiore aderenza?
Roba obsoleta! “Dimenticate quel che sapete o voi che entrate!
Le mani sul volante vanno tenute ad orario 09.15 con i pollici ben poggiati sulle razze. Del resto i volanti anatomici inventati da MOMO qualche decennio fa con questo principio sono gli stessi che poi sono stati utilizzati su tutte le auto, dai prototipi da corsa ai modelli di serie: non sarà mica un caso, no?
La sterzata si effettua incrociando le braccia e non “passandosi” il volante tra le mani, per il semplice motivo che la sterzata con l’incrocio delle braccia è assolutamente più veloce e quindi più adatta alle condizioni di guida di oggi, in presenza di molti più automobilisti rispetto al passato!
Corsi di Guida Sicura ACI-SARA Le curve vanno affrontate senza gas, per non innescare dei trasferimenti di carico che tolgono peso, e quindi aderenza ai pneumatici interni rispetto alla curva stessa. L’acceleratore andrà gradatamente schiacciato una volta nuovamente dritti!
Solo dei piccoli esempi naturalmente tra i tanti che abbiamo compreso perfettamente solo con la pratica, la parte principale del corso: cinque ore di esercizi su cinque aree del Centro!
Formati i gruppi e conosciuti il nostro istruttore e le mie cinque compagne, saliamo due per auto e ci avviamo verso la prima zona riservata a noi, pronte a goderci una giornata ricca di avventura, divertimento e sicurezza insieme! E questo non ha senso raccontarlo, è una cosa che va provata assolutamente!

Eliana Pezzilli

Centro Guida Sicura ACI-SARA

Il Centro Guida Sicura ACI-SARA è il più evoluto impianto italiano ed è al top fra quelli europei, con una struttura destinata a riprodurre situazioni limite al fine di porre gli allievi davanti a quelle che in strada saranno reali situazioni di pericolo come la neve, il ghiaccio, l’asfalto bagnato, la presenza di ostacoli improvvisi da
evitare e altre situazioni che quotidianamente possono comparire mentre ci troviamo alla guida, tanto in città quanto sulle autostrade.

Per informazioni sui corsi CLICCA QUI

 


Motocicliste 2000